Aggiornato al

119 gionalisti uccisi nel 2012. Siria, Somalia, Messico e Pakistan i Paesi più a rischio


(ASCA-AFP) - Vienna, 22 nov - Almeno 119 giornalisti sono rimasti uccisi nel 2012 mentre svolgevano il proprio lavoro, e in particolare gran parte dei reporter hanno perso la vita seguendo le rivolte antigovernative in Siria. Lo stima l’International Press Institute, secondo cui il bilancio rappresenta un record dal 1997. Nel 2011 erano stati 102 i giornalisti che avevano perso la vita nell’esercizio della loro professione. Secondo il rapporto dell’istituto sono la Siria, la Somalia, il Messico, il Pakistan e le Filippine i Paesi più a rischio per i reporter.
       
    Il sito Archivio notizie

logo nuova informazione


Copyright © 2022 - NuovaInformazione.it - Tutti i diritti riservati. | Credits