Aggiornato al

Please, votate per il Fondo!


Appello della vicepresidente uscente del Fondo complementare, Marina Cosi, a votare per il rinnovo del vertice. Votare è semplice, votare è giusto: il Fondo ha bisogno del forte sostegno dei propri iscritti. Vota nei prossimi giorni, dal 6 al 9 marzo, per rinnovare il CdA.  Il Fondo di previdenza complementare è un pezzo del tuo futuro. Dalle 9 del mattino di venerdì 6 marzo fino alle 7 di sera di lunedì 9 marzo tutti i giornalisti iscritti al Fondo complementare votano per rinnovare la “propria metà” di Consiglio d’amministrazione e di Collegio dei sindaci (l’altra metà è composta da editori). Le elezioni avvengono solo via computer utilizzando il proprio numero d’iscrizione al Fondo ed il proprio codice fiscale. Il numero d’iscrizione lo si trova nella lettera periodica del Fondo, altrimenti può essere richiesto per email a elezionifondo@evoting.it. Tutti i dettagli sul sito www.fondogiornalisti.it I 6 colleghi candidati al Consiglio ed i 4 candidati al Collegio dei sindaci hanno sottoscritto un programma essenziale ma rigoroso: selezione del gestore delle rendite, anagrafe condivisa, potenziamento dell’Ufficio e dell’attività di comunicazione (oltre al sito, una newsletter almeno trimestrale), revisione dei gestori finanziari e delle convenzioni, apertura ai freelance.  Due parole per spiegare perché mi ricandido. Ho presieduto il primo cda del fondo Fpcgi dal dicembre 2001 al maggio 2005, mentre durante questa “legislatura” (presidente un editore) rappresentavo la componente giornalistica. Ai tempi esaltanti dell’avvio pionieristico con gestori, advisor, Covip, sono seguiti quelli più in ombra del vicariato, con la complessa gestione della “partita Tfr”. Ora che l’economia mondiale è immersa in una crisi gravissima, di cui si faticano a vedere tempi e modi d’uscita, anche per il Fondo, credo sia per me doveroso rinnovare l’impegno. E mettere a disposizione, per un’ultima volta, quel poco d’esperienza sinora maturata. Coinvolgendo tutti com’è utile sempre ma indispensabile in tempi difficili (…senza scomodare i Blues Brothers). Ma il lavoro del prossimo CdA avrà tanta più forza e credibilità quanto più massicciamente delegato dai colleghi nell’urna. Prestare attenzione ai propri risparmi, controllare periodicamente che l’azienda stia versando il dovuto, operare oculatamente le scelte di comparto e di percentuale secondo età, profilo di rischio e benefici fiscali, infine eleggere i propri rappresentanti non è solo un comportamento in sé virtuoso: è anche un segnale – di cura per i propri interessi- inviato agli editori. Non facciamoci condizionare dalla pur umana resistenza all’innovazione: il voto elettronico è un metodo veloce, sicuro e soprattutto molto più economico di quello tradizionale (i soldi per pagare i costi delle elezioni escono dalle nostre tasche). Grazie comunque, Marina Cosi CHI VOTARE - Al massimo 4 nomi (su 6 candidati) per il CdA e uno solo per i Sindaci (su 4 candidati). CdA: Marina Cosi naturalmente; gli altri colleghi sono: Gianfranco Astori, Mariagrazia Molinari, Giovanni Rossi, Roberto Seghetti, Vincenzo Varagona. Sindaci: Andrea Di Segni, Gianpiero Calchetti, Antonio Irde, Alberto Arrigoni. VOTARE COME. Si può “ritirare” il certificato elettorale già due giorni prima, dalle ore 9 di mercoledì 4 marzo (e sino alle ore 18 del 9 marzo). I passaggi: si accede al sito www.fondogiornalisti.it, si clicca su “voto elettronico” e così compare prima la “pagina elettorale” (dove l’elettore digita sia il proprio numero d’iscrizione sia il proprio codice fiscale) e poi la pagina "accesso al sistema di voto elettronico": qui, cliccando su "rilascio certificati elettorali", si ottiene automaticamente il certificato/password con cui accedere alla "cabina elettorale".
       
    Il sito Archivio notizie

logo nuova informazione


Copyright © 2022 - NuovaInformazione.it - Tutti i diritti riservati. | Credits