Aggiornato al
Information
Previdenziale

Oggi le comiche, gli smemorati di Inpgi e Fnsi

Information
Guido Besana Nessuna valutazione
 

Sono giorni in cui o si ride per le assurdità o si piange per le inadeguatezze.

Da un lato ci sono i rappresentanti di Punto e a capo, la corrente di opposizione della fnsi che si oppose tanto da uscirne una dozzina di anni fa, con i suoi rappresentanti che continuano però a dire cosa deve fare la Fnsi, come si deve comportare e quanto è cattiva, dall'altra la neonata Figec, il sindacato aderente alla Cisal, firmatario di contratti pirata, che con i suoi rappresentanti appena usciti dalla Fnsi conciona sugli errori del gruppo dirigente Fnsi e su quanto la Federeazione dovrebbe fare. Hanno rinunciato a svolgere un ruolo dall'interno e fanno le mosche cocchiere.

In questi giorni lo fanno sulle vicende dell'Inpgi legate al passaggio all'Inps degli iscritti dipendenti e pensionati: un articolo di Romano Bartoloni, diffuso da Stamparomana e altri, e uno di Paola Cascella, diffuso da Puntoeacapo e altri, descrivono un panorama in cui i poveri giornalisti sono in balia della inefficienza dell'Inps, le prestazioni non sono garantite, le pensioni non arrivano, i prepensionamenti sono sospesi, gli uffici di corrispondenza non possono più aiutare gli iscritti che sono costretti ad andare ai patronati, il futuro Inpgi non ha ancora uno statuto, i colleghi lavoratori autonomi dovranno aspettare chissà quanto per avere una nuova governance dell'Istituto di previdenza.

Sono gli stessi soggetti che per due anni hanno condotto una battaglia, vittoriosa, per ottenere il passaggio all'Inps e che per 8 mesi hanno fatto ostruzionismo sul nuovo Statuto dell'Inpgi rendendone impossibile l'approvazione.

Non credo che abbiano capito cosa hanno combinato, semplicemente danno la colpa a chi avrebbero voluto abbattere, sconfiggere, annientare, anche la colpa delle loro scelte.

Grazie a loro siamo passati all'Inps, grazie a loro non abbiamo ancora un nuovo Inpgi.

A leggerli ci sarebbe da ridere, se non avessero causato problemi così seri.

 

       
    Il sito Archivio notizie

logo nuova informazione


Copyright © 2022 - NuovaInformazione.it - Tutti i diritti riservati. | Credits